Come Fare Trading Sulle Commodities

Leggi qui quello che ti serve sapere sulla differenza tra i diversi tipi di commodities e sui mercati in cui si vendono.

Si pensa generalmente che il trading di commodities sia cominciato 6 mila anni fa in Cina, con il riso. Molti paesi nei millenni hanno combattuto per le commodities, visto che le loro nazioni hanno cercato di conquistare risorse preziose, sottraendolole ad altri paesi.

I mercati delle commodities sono regolati dalla domanda e dall’offerta, che influiscono sul loro valore. Consideriamo il crollo del prezzo del petrolio alla fine del 2014, come un caso da prendere in considerazione.

Per i paesi occidentali, il prezzo del petrolio greggio è particolarmente importante, e questo si riflette nel settore energetico delle borse internazionali. Quando il prezzo delle commodities come il petrolio greggio aumenta, i paesi ricchi di petrolio ne traggono un beneficio.

Al contrario, la caduta dei prezzi del petrolio greggio influenza negativamente le fortune delle aziende di produzione petrolifera. La volatilità del prezzo è ulteriormente influenzata dai fenomeni naturali, fattori geopolitici e innovazione tecnologica.

Ci sono essenzialmente quattro categorie di commodities disponibili: le commodities agricole, quelle dell’allevamento e della carne, i metalli e l’energia. Le commodities agricole includono riso, grano, cacao, caffè, zucchero e cotone.

Quelle di allevamento e carne includono bestiame e derivati. I metalli includono carburante per il trasporto, carburante da riscaldamento, petrolio e gas naturale.

A causa della grande varietà nella qualità delle commodities, si é creato un metodo di standardizzazione, per assicurare che tutte le commodities rispettino gli stessi standard di alta qualità.

Possiamo ulteriormente dividere le commodities in commodities soft come i prodotti agricoli, e le commodities hard come il petrolio greggio e il gas naturale.

Oggi, molti trader di commodities non ottengono fisicamente quelle con cui fanno trading.

Types of Commodities
The Four Commodities Types

Contratti Futuri e Trading di Commodities

E’ relativamente facile per gli investitori farsi coinvolgere nel trading di commodities.

Uno dei modi più popolari di investire nel mercato delle commodities è un future. Si tratta essenzialmente di un contratto di acquisto o vendita di una quantità di commodities specifiche ad un prezzo determinato nel futuro.

I traders istituzionali e commerciali sono una grande componente dei mercati dei future. Controllano le loro posizioni tentando di ridurre il loro totale livello di rischio, quando avviene un cambiamento di prezzo.

L’altro gruppo di traders di commodities, composto soprattutto da privati, é noto come speculatori. Chiudono le loro posizioni prima che i contratti scadano e non prendono mai materialmente la vera commodity.

Se sei interessato ai contratti futures, dovrai aprire un conto con un broker. Realizzerai guadagni se, dopo che hai venduto un bene, il prezzo crolla. Puoi anche guadagnare se acquisti un bene, e il prezzo del bene sale.

Quando limiti la tua posizione, assumi una posizione opposta a quella che hai assunto al principio, per proteggerti nel caso in cui il mercato si muova contro di te.

Caratteristiche del Trading di Commodities

Le commodities presentano tre caratteristiche distinte: la capacità di essere scambiabile, l’essere un bene prodotto e liquidità.

Tutte le commodities devono essere scambiabili e dev’esserci un intermediario per aiutarti ad eseguire il trading.

Tutte le commodities devono anche essere fisicamente producibili. Se prendiamo il caso del petrolio greggio, questo viene prodotto in barili.

Le commodities hanno bisogno di un grado di liquidità in modo che i traders possano entrare e uscire dalle operazioni di trading. Con l’eccezione di gas naturale, oro e petrolio, molte commodities vivono periodi di scarsa liquidità.

Ecco perché il trading su commodities avviene con scambi, per assicurare che i traders possano eseguire il tutto tranquillamente. Ricordate che in genere le commodities vengono scambiate fino alle 5:00 PM (Fuso Orario Est) sulla Borsa di New York (NYMEX).

I prezzi delle commodities sono altamente influenzati da miriadi di fattori come sottolineato poc’anzi, e, a seconda di quanta esposizione ha un paese rispetto alle sue principali commodities, le sue fortune economiche potrebbero essere strettamente legate ai prezzi della commodity.

Rischi del Trading di Commodities

Quando esegui un investimento, stai prendendo un rischio calcolato che l’entrata futura supererà l’attuale spesa. Con le commodities, ci sono svariati fattori di rischio da tenere in considerazione.

Si tratta di rischi geopolitici, rischi speculativi e rischi governativi. I rischi geopolitici fanno riferimento ai governi e al loro controllo sulle risorse naturali, le società e altri enti che giocano nel mercato.

Cose come autorizzazioni, contratti, preoccupazioni ambientali e tasse sono elementi chiave dei rischi geopolitici. Nell’industria del gas naturale, la nazionalizzazione delle risorse di un paese può avere implicazioni drammatiche sulla redditività, quando si possiedano commodities, come nel caso della Bolivia nel 2006.

I rischi speculativi sono una componente ineliminabile del mercato delle commodities. Gli speculatori sono traders che cercano profitti a breve termine, e lo fanno speculando sui movimenti del prezzo dei titoli.

Gli speculatori iniettano liquidità nei mercati, ma aumentano anche la volatilità del mercato. Nei mercati delle commodities, c’è una componente speculativa stimata del 25% e una componente di utenza commerciale del 75%.

Il rischio di mancata consegna sono costituiti dalle frodi e da altre problematiche. Gli investitori devono essere sicuri che le commodities su cui stanno investendo garantiscano la consegna.

Con la ricerca e la dovuta diligenza puoi risparmiarti molti grattacapi, relativamente al rischio di consegna, ma i rischi non possono essere mai completamente eliminati.