Compromesso Sano nel Trading di Beni

Conoscere le Gestioni e come si può diventare un migliore commerciante del forex e creare una strategia di trading di successo.

Una grande esperienza, la ricerca e lo studio delle strategie incrementano la possibilità di successo in ogni posizione.

Si tratta di un concetto che appare chiaro a tutti e spesso spaventa i neofiti, spingendoli ad allontanarsi. Esiste un compromesso tra un “agisci e dimentica” e una strategia di “gestione attiva” che dura diverse ore al giorno?

Come fanno i nuovi traders che sono all’inizio del loro percorso a conciliare i loro impegni con il nuovo hobby e la sua immensa importanza finanziaria?

Un metodo è usare l’opzione di un conto gestito. Molti brokers hanno conti gestiti disponibili e li affidano a diversi professionisti del mercato, che li assistano in questa funzione.

I conti gestiti sono conti di trading a cui sia il cliente sia il broker hanno accesso, per aprire o chiudere una posizione. Ciò significa che se hai un conto gestito, il tuo broker fa trading per te o con te.

Potrebbe sembrare una grande idea avere un professionista del trading per te, ma, prima di dare a qualcuno l’accesso al tuo denaro, dovresti dare un’occhiata approfondita alle tue preferenze.

Di quanto tempo libero disponi, da poter dedicare al trading? Quanto controllo intendi avere su questo processo? Quale credi sia la migliore strategia per investire e quanta liquidità vuoi conservare?

Conosci il tuo portafoglio

Se vuoi sempre conoscere la composizione del tuo portafoglio e richiedi che i tuoi beni siano liquidi o facilmente liquidabili, informa il tuo gestore che non deve adottare posizioni lunghe, in modo che non siano adottate strategie che non vuoi.

Assicurati che i gestori del tuo conto broker ti aggiornino regolarmente, se è una cosa che richiedi. E’ possibile sentirsi sicuri, tenendosi a debita distanza dall’operatività, e molti sono felici di applicare questo metodo.

I vantaggi di un conto gestito sono molti, quello più importante è l’esperienza di un gestore. Tu puoi certo avere una certa esperienza, ma non pari a quella di un professionista del trading.

Inoltre, anche se la tua stessa esperienza fosse sufficiente, potresti lasciarti prendere dall’emotività ed essere spaventato da posizioni che hai aperto, o per mancanza di fiducia nelle tue capacità. Un gestore personale non si fa influenzare da tali emozioni, confida nel proprio successo, e riesce a restare concentrato e a prendere buone decisioni per te.

Essere sempre aggiornato su base regolare

Molti brokers conservano le performance individuali dei loro gestori, e possono dimostrare ai potenziali clienti che un broker specifico corrisponde alle loro aspettative, e prende buone decisioni.

Uno svantaggio di questo approccio è che l’attività passata non è generalmente indicativa di risultati futuri: potrebbero infatti essere frutto del caso o poco rappresentativi del lavoro del trader, impegnato in un mercato in cui potrebbe essere difficile orientarsi.

Inoltre, uno svantaggio dei conti gestiti è che non impari a fare trading personalmente. Fare pochi errori può garantire il successo finanziario a breve termine, ma sono gli errori a insegnare maggiormente e in modo più efficace.

Potresti guadagnare leggermente di più con un professionista a disposizione, ma molti credono che i costi e la mancanza di apprendimento individuale non valgano i maggiori profitti.

Imparare a trading

Generalmente, la scelta spetta a te. Dire se il ricorso a un conto gestito abbia senso o no è un’equazione complicata, che deve prendere in considerazione fattori come età, propensione al rischio, sete di conoscenza e tempo disponibile.

Per ciascun fattore, vi sono casi in cui il ricorso a un conto gestito é un’ottima opzione.

Considera in ogni caso che questa scelta comporta anche la capacità di lasciare una certa percentuale del tuo conto disponibile per il gestore, che non può toccare dati elementi nello stesso portafoglio.