Trading con gli Indicatori di Mercato

Impara quello che ti serve su PLI, CPI, Bande Bollinger, MACD, RSI e altri indicatori.

I traders su forex utilizzano gli indicatori economici, che li assistono nel loro trading quotidiano. In breve, un indicatore economico è composto dai dati economici utilizzati dagli investitori, per interpretare opportunità di investimenti presenti e futuri.

Gli indicatori economici sono anche utilizzati per misurare il sentimento collettivo del mercato.

Su una macro scala, includono elementi come dati sulla disoccupazione, settore manifatturiero e proiezioni relative alla produzione industriale, GDP e CPI. Questi indicatori di mercato sono idealmente adeguati per assistere i traders nelle loro decisioni di trading.

Senza indicatori, sarebbe più complicato identificare i trend del mercato e cogliere le opportunità di trading quando si presentano.

Perché gli Indicatori di Mercato Sono Così Importanti?

Tutti desiderano comprendere come le attuali condizioni di mercato influiranno sulla loro redditività nel breve, medio e lungo termine.

Gli indicatori economici sono un buon inizio. Alla loro base, sono composti da un agglomerato di statistiche fornite da numerose agenzie governative. Investitori, traders su forex ed economisti provano a interpretare questi dati, cercando segnali di rallentamenti economici o riprese economiche.

Ogni giorno i singoli possono trovare faticoso interpretare numerosi dati economici, ma i benefici che se ne possono trarre superano gli inconvenienti.

I dati economici più importanti indicano come le economie si comportano nel tempo, prendendo in considerazione la maggior parte dell’attività economica. Da questo punto di vista, é significativo un indicatore economico come il Prodotto Interno Lordo (GDP).

Un altro rilevante indicatore è il Rapporto di Vendite al Dettaglio, che misura il valore totale delle vendite al dettaglio per il mese.

L’Indice del Prezzo del Consumatore (CPI) misura i prezzi al consumatore di un gruppo di beni. Questo è l’elemento inflazionistico più importante in un’economia.

Altri indicatori degni di nota includono i dati sulle Nuove Vendite Immobiliari e sulla Disoccupazione. Questi indicano il numero di nuove abitazioni vendute e il numero delle persone che partecipano attivamente nel mercato del lavoro.

Perché Dovresti Usare gli Indicatori di Mercato?

Come trader, è difficile vedere tutto il quadro senza usare gli indicatori di mercato. Queste risorse importanti sono usati per determinare quali tipi di opportunità di investimento sono consigliabili, e quali è meglio evitare. I traders su forex usano gli indicatori quotidianamente.

E’ importante sapere quello che causa la fluttuazione delle valute, da un giorno all’altro. Per fortuna, gli indicatori economici possono certamente aiutarci a comprendere possibili tendenze, al rialzo e al ribasso.

Considera ad esempio, il regolamento ora introdotto dalla Banca Centrale Europea. Nel tentativo di provare a prevenire la recessione e sostenere la valuta europea, l’ECB istituirà un programma su larga scala di acquisto di titoli per dare liquidi alla zona euro.

Inondando il mercato con euro, il tasso di cambio della coppia di valute EUR/USD probabilmente si indebolirà.

Alcuni indicatori economici sono significativi, mentre altri danno esiti ovvi.

Quando gli USA aumentano i tassi d’interesse, attraggono capitale estero nelle banche USA. Ciò riduce la risorsa monetaria degli USA, aumentando il valore del dollaro USA, rispetto alle altre maggiori valute.

Naturalmente, le conseguenze economiche della politica monetaria o delle misure di politica fiscale sono incerte, ma la teoria dice spesso il vero.

I paesi ottimisti in merito alla rispettiva situazione economica tendono a generare un sentimento di positività relativamente alla loro moneta nei mercati internazionali.

I traders su forex reagiranno positivamente in merito ad un paese tramite la sua moneta. Questo perché il PIL è un tale importante indicatore economico per i traders su forex. Se la crescita economica degli USA supera le aspettative di anno in anno, il dollaro ne trarrà beneficio.

Tutti i fattori sopracitati seguono tipicamente i trend, perciò se puoi usare algoritmi, mappe, grafici e aiuti per il trading, puoi trarre benefici nel mercato del trading su forex.

Analisi Tecnica e Fondamentale

Come detto parlando degli indicatori economici, i traders su forex e gli investitori usano una combinazione di Analisi Tecnica e Analisi Fondamentale, per prevedere e fare ricerche su future crescite di beni.

L’analisi tecnica studia la statistica che è stata generata dall’attività di mercato, analizzando volume e prezzo, ma non prende in considerazione il valore intrinseco degli strumenti finanziari. Vari grafici, diagrammi e tecniche per individuare i trend sono utilizzati per prevedere la futura performance di uno strumento.

L’Analisi Fondamentale misura il valore intrinseco dei prodotti finanziari. Questo tipo di analisi prende in considerazione l’intero scenario – tutto dalla politica all’intera sfera economica.

L’analisi fondamentale incorpora i dati economici, mentre gli analisti tecnici sono tipicamente più interessati ai mutamenti nell’azione e nel comportamento del prezzo nel corso del tempo.

Quali Strumenti Ti Permettono di Individuare le Tendenze nel Mercato?

Molte strategie diverse sono emerse nel corso degli anni, per aiutare i traders a scoprire tendenze nel mercato. Ad ogni modo, nessuna strategia è a prova d’idiota.

Le Bande Bollinger sono note come le strategie più affidabili e utili. Sono eccellenti indicatori economici, per sottolineare la sicurezza dei prezzi a breve termine.

I traders tendono ad acquistare quando il prezzo del bene si sposta ancora di più al di sotto della Banda Bollinger, consentendo di sfruttare al meglio le condizioni di vendita in eccesso.

Le Bande Bollinger hanno una Linea del Centro caratteristica (media mobile esponenziale) oltre a due bande – una al di sopra della linea del centro e una al di sotto della linea del centro.

Nel mercato delle azioni, quando i prezzi toccano in modo consistente la banda superiore, il mercato per quel bene tende ad indicare le condizioni di vendita in eccesso.

Al contrario, quando i prezzi tendono a toccare la linea inferiore, il bene viene percepito come venduto in eccesso. Altri tipi di indicatori includono algoritmi di volatilità. gli strumenti di Bill William e le onde di Elliott.

Esempi di Indicatori di Mercato per i Traders su Forex

Spostare la Media della Convergenza e Divergenza (MACD)

Nei mercati che tendono a mostrare le caratteristiche di tendenza, l’indicatore di trading MACD è una importante risorsa.

Una volta che l’ambiente del mercato è stato identificato come adatto al trading e ai trend, ci sono diversi aspetti che dovrai considerare per generare segnali dall’indicatore MACD.

Innanzitutto, cerca per la linea dello zero e poi, identifica quelle circostanti. Se c’è una propensione al ribasso o al rialzo della coppia di valute, hai un indicatore.

Poi, incrocia o vai sotto la linea della media della convergenza e divergenza, confrontandola con la linea delle decisioni di acquisto e vendita.

Indice di Forza Relativa (RSI)

Questo oscillatore è incredibilmente semplice da usare, ed è davvero utile come strumento per il trading su forex.

Con l’oscillatore dell’Indice di Forza Relativa, puoi facilmente vedere quando le valute sono vendute in eccesso o acquistate in eccesso. Tende anche a mostrare quando  potrebbe verificarsi un’inversione.

Ha lo scopo di scandagliare i mercati per identificare  i prezzi di migliore entrata e uscita. Quando non c’è una chiara indicazione nei mercati delle valute, si può ricorrere ai segnali di acquisto e vendita generati dall’oscillatore RSI.

Questo segnale è valutato tra 0 – 100, con 100 che indica un acquisto in eccesso e 0 definito come venduto in eccesso.

Valute di Trading con Calcoli Probabilistici

Un altro oscillatore – molto simile all’Indice di Forza Relativa – sono i Calcoli Probabilistici. Si utilizzano per identificare beni acquistati ad un prezzo elevato e beni venduti ad un prezzo maggiore, che tendono a rivelare le tendenze delle inversioni dei prezzi.

Gli indicatori probabilistici indicano le linee %K e %D per entrare nel mercato. Una volta che la linea %K sorpassa la linea %D ad un certo livello, hai identificato un solido segnale di acquisto che segue il trend.

Gli indicatori probabilistici sono altrimenti noti come indicatori di momento tecnico. Si basano sulla teoria che i mercati tendenti al rialzo, presentano prezzi vicini ai picchi, e i mercati tendenti al ribasso hanno prezzi vicini ai punti più bassi.